biogroup

BIODIT VITA

22,50

Indicazioni:Integratore alimentare a base di sostanze vegetali ricche in polisaccaridi noti per favorire la fisiologica funzionalità del sistema immunitario.

Forma farmaceutica:50 compresse da 500 mg. Peso netto 25 g

10 disponibili

COD: SKU 1235 Categoria:
Descrizione

BIODIT VITA

Ingredienti:Astragalo (Astragalus membranaceusBung.) radici E.S. tit. al 70% in poli Curcuma (Curcuma longaL.) rizomi E.S., Maitake (Grifola frondoDicks. Gray) sporoforo E.S. tit. al 20% in polisaccaridi, Shiitake (Lentinus edodesBerk. Pegler) sporoforo E.S. tit. all’8% in polisaccaridi, Uncaria (Un tomentosaWilld. DC.) corteccia E.S. tit. al 3% in alcaloidi ossindolici, Withania (Withania somniferaDunal) radici E.S. tit. al 2,5% in withanolidi.

Modo d’uso:Una-due compresse tre volte al dì.

Avvertenze: 
Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Il prodotto va utilizzato nell’ambito di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

Tenore degli ingredienti caratterizzanti.
Valori medi per dose giornaliera pari a 2 compresse.

Componenti Per 2 cpr
Curcuma rizoma E.S. 160 mg
Shitake E.S. 160 mg
Maitake E.S. 160 mg
Astragalo E.S.
apporto di polisaccaridi
160 mg
112 mg
Uncaria E.S.
apporto di alcaloidi ossindolici
80 mg
0,4 mg
Withania E.S.
apporto di withanolidi
80 mg
1,2 mg

Dinamica farmacologica

 

Astragalo (Astragalus membranaceusBung.) radici E.S. tit. al 70% in polisaccaridi
L’Astragalo è una pianta molto usata nella medicina cinese sin dall’antichità come tonico e rinforzante dell’energia vitale. La parte utilizzata è rappresentata dalla radice. I suoi principali costituenti sono: kumatekina, colina, betaina, astragalina, polisaccaridi, acido glucoronico, steroli. Trova impiego nel trattamento e nella prevenzione delle malattie infettive soprattutto virali e di quelle neoplastiche. Tali proprietà vengono svolte dagli isoflavoni capaci di inibire i fenomeni di perossidazione lipidica e di agire come sostanze antiossidanti; gli estratti di Astragalo hanno evidenziato un aumento dell’attività fagocitaria, della produzione di anticorpi IgM, IgE e di interferone, inibizione di immunosoppressione indotta da radio e chemioterapia e potenziamento di interleuichine. L’Astragalo protegge, inoltre, anche dai danni provocati dal cisplatino, un farmaco che viene comunemente usato in chemioterapia.

Curcuma (Curcuma longa L.) rizomi E.S.
Pianta tropicale originaria dell’India, è un’erba perenne della famiglia dello Zenzero. La parte utilizzata è rappresentata dal rizoma. I suoi principali costituenti sono: olio essenziale, amido, curcuminoidi (curcumina). La pianta è dotata di importanti proprietà antinfiammatorie, antiossidanti ed immunostimolanti. Esperimenti clinici hanno dimostrato l’attività antinfiammatoria svolta, in particolar modo, dalla curcumina in grado di diminuire l’attività della ciclossigenasi e di bloccare le lipossigenasi in pazienti affetti da artrite reumatoide. Altri studi hanno, inoltre, confermato l’azione antimutagena ed anticangerogena della Curcuma per l’effetto antiossidante sul metabolismo dell’acido arachidonico. Da non tralasciare, poi, le proprietà antiradicalica ed antivirali; la curcumina, infatti, sembra in grado di inibire l’integrasi virale, un enzima peculiare del virus ed assente nelle cellule umane, necessario per l’inserimento del genoma virale in quello della cellula ospite. La Curcuma deve essere impiegata con cautela nei pazienti affetti da ulcera peptica.

Maitake (Grifola frondosa Dicks. Gray) sporoforo E.S. tit. al 20% in polisaccaridi
Il Maitake è un tipo di fungo molto raro che cresce nella regione Nord orientale del Giappone. Esso si rivela un rimedio di grande interesse soprattutto per la presenza di alcuni composti polisaccaridi quali gli a e b glucani. La frazione D di tali composti, in particolare, ha attribuito proprietà antitumorali svolte soprattutto in caso di tumore alla mammella e cancro alla prostata. L’effetto immunostimolante, inoltre, è dovuto alla capacità del polisaccaride di stimolare l’attività dei diversi componenti del sistema immunitario come i macrofagi, le cellule Natural Killer, le cellule T citotossiche, l’interleuichina-1, le linfochine. Tali proprietà sono state documentate tramite esperimenti effettuati in pazienti affetti da AIDS, malattia di Lyme ed altri disordini del sistema immunitario.

Shiitake (Lentinus edodes Berk. Pegler) sporoforo E.S. tit. all’8% in polisaccaridi
Molto rinomato in Cina ed in Giappone sin dall’antichità come rimedio per la salute; secondo la medicina tradizionale cinese, infatti, assicura una vita sana e longeva. Esso risulta composto da: proteine, grassi (soprattutto acido linoleico), carboidrati, fibre solubili ed insolubili, minerali e vitamine B2 e C. Lo Shitake risulta particolarmente efficace nel potenziamento del sistema immunitario grazie alla presenza dei suoi componenti più importanti quali il LEM (Lentinus edodes extract) ed il centinano. Nel 1969 venne accertata l’azione antitumorale svolta dal centinano in grado di inibire la crescita di alcuni tipi di neoplasie soprattutto se associato ad altri agenti antineoplastici. Esperimenti effettuati su neoplasie del seno e gastriche hanno dimostrato un notevole aumento dei parametri immunologici soprattutto riguardo la produzione di IL-1 e di TNF. Il centinano, in particolare, non svolge la sua attività direttamente sulle cellule tumorali ma attiva diverse risposte immunitarie nell’organismo, come le vie classiche ed alternative del sistema del complemento ed aumenta la differenziazione delle cellule linfoidi. È in grado, inoltre di attivare le cellule Natural Killer tramite la produzione di Interleuichina 2 (IL-2). È stata documentata anche un’azione antivirale nei confronti del virus HIV tramite inibizione dell’effetto citopatico del virus HIV-1 da parte del LEM.

Uncaria (Uncaria tomentosa Willd. DC.) corteccia E.S. tit. al 3% in alcaloidi ossindolici
L’Uncaria è una liana tipica della foresta amazzonica. La parte utilizzata è rappresentata dalla corteccia gialla in quanto più ricca di principi attivi rispetto agli altri tipi bianca e rossa. I suoi principali costituenti sono: alcaloidi ossindolici pentaciclici, glucosidi dell’acido chinovico, triterpeni poliidrossilati, acetilderivati del bsitosterolo, stigmasterolo e campesterolo. La pianta svolge azione immunostimolante ed immunomodulante, antivirale, antinfiammatoria. Studi clinici hanno dimostrato, infatti, la capacità da parte degli alcaloidi di aumentare la fagocitosi dei macrofagi; i principi attivi sono molto efficaci nel contrastare l’azione della DNA-polimerasi e della transcriptasi inversa coinvolti nella replicazione dei virus. Di notevole importanza è l’azione antimutagenica grazie ad “un meccanismo antiossidativo che agisce inibendo la trasformazione di sostanze pro mutageniche in sostanze mutageniche” (Tirillini B., l’Erborista). È stato dimostrato di recente l’induzione di apoptosi (morte cellulare programmata) e l’inibizione della proliferazione di cellule tumorali umane in due linee cellulari leucemiche ed una linea cellulare di linfoma B. Trova, pertanto, impiego nelle patologie infiammatorie ed infettive croniche e nelle malattie degenerative.

Withania (Withania somnifera Dunal) radici E.S. tit. al 2,5 % in withanolidi
Appartenente alla famiglia delle Solanaceae, la Withania è originaria dell’India, Africa ed alcune regioni del Medio Oriente. È una pianta molto conosciuta nella medicina ayurvedica ed è conosciuta anche come Ginseng indiano. La parte utilizzata è rappresentata dalla radice. I suoi principi attivi sono: alcaloidi, lattoni steroidei (withanolidi), oli volatili, tannini, acidi grassi. La pianta è dotata di proprietà immunostimolanti, antinfiammatorie, antireumatiche, antitumorali. Due particolari costituenti, i sitoindosidi IX e X sono stati individuati come principali responsabili dell’attività immunostimolante in quanto capaci di produrre una notevole mobilizzazione dei macrofagi peritoneali, la fagocitosi ed aumento dell’attività degli enzimi lisosomiali secreti dai macrofagi attivati. Studi recenti hanno dimostrato, inoltre, un effetto preventivo sulla leucopenia da radioterapia con benefici a livello psico-endocrino-immunologico in pazienti oncologici in trattamento chemioterapico.

Per sfogliare i prodotti Biodit clicca qui

Biogroup

Informazioni aggiuntive
Brand

Biogroup

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “BIODIT VITA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shipping & Delivery

MAECENAS IACULIS

Vestibulum curae torquent diam diam commodo parturient penatibus nunc dui adipiscing convallis bulum parturient suspendisse parturient a.Parturient in parturient scelerisque nibh lectus quam a natoque adipiscing a vestibulum hendrerit et pharetra fames nunc natoque dui.

ADIPISCING CONVALLIS BULUM

  • Vestibulum penatibus nunc dui adipiscing convallis bulum parturient suspendisse.
  • Abitur parturient praesent lectus quam a natoque adipiscing a vestibulum hendre.
  • Diam parturient dictumst parturient scelerisque nibh lectus.

Scelerisque adipiscing bibendum sem vestibulum et in a a a purus lectus faucibus lobortis tincidunt purus lectus nisl class eros.Condimentum a et ullamcorper dictumst mus et tristique elementum nam inceptos hac parturient scelerisque vestibulum amet elit ut volutpat.

About brand
E' una piccola e giovane azienda fondata ed animata da persone con grande storia e consolidata competenza nel mondo del naturale. Un Comitato Scientifico qualificato, composto da professionisti di comprovata esperienza nel campo della Medicina Naturale, assicura serietà e sicurezza, rappresentando, nel contempo, l’avanguardia nel campo della ricerca e dell’applicazione clinica. I laboratori di produzione offrono garanzia di competenza e rigore metodologico tali da ottimizzare la qualità del loro certosino lavoro. Il risultato finale è rappresentato da prodotti a base di piante officinali e di estratti vegetali aventi una formulazione veramente originale nel campo della fitoterapia.