biogroup

KAPPAPHYT 9

21,90

Indicazioni: Attivazione enzimatica delle reazioni biochimiche cellulari, Azione antiossidante, Azione immunostimolante, Azione antitossica e antisettica, Azione epatoprotettrice, Azione protettiva nella terapia radiante.

Forma farmaceutica: 30 capsule da 540 mgPeso netto 16,2 g

 

 

10 disponibili

COD: SKU 1245 Categoria:
Descrizione

KAPPAPHYT 9

Ingredienti: Magnesio, Ferro, Zinco, Rame, Molibdeno, Selenio.

Modo d’uso:Una capsula da una a due volte al dì o secondo prescrizione medica.


Avvertenze: 
Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Non superare la dose giornaliera consigliata. Il prodotto va utilizzato nell’ambito di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore.

Tenore degli ingredienti caratterizzanti per dose giornaliera pari a due capsule

Componenti Per due capsule
Magnesio citrato 400 mg
Ferro 10 mg
Zinco 10 mg
Rame gluconato 3 mg
Selenio – metionina 200 mcg
Molibdeno 100 mcg

 

Dinamica farmacologica

 

Gli oligoelementi sono sostanze essenziali per l’organismo, essi, infatti, agendo da cofattori enzimatici, catalizzano le più svariate reazioni chimico-organiche e sono quindi fondamentali per l’attivazione e il mantenimento di tutti i processi di trasformazione cellulare. La loro carenza comporta l’insorgenza di alterazioni anche gravi a livello enzimatico e delle strutture sub-cellulari, determinando patologie anche gravi e di tipo degenerativo. In un paziente oncologico, per le particolari condizioni di malattia che vive, è facile che possa determinarsi un deficit di oligoelementi, per cui, mentre da una parte necessita di una risposta pronta delle attività enzimatiche, per far fronte alle maggiori richieste e per avviare processi terapeutici riparativi, dall’altra si trova in uno stato di deficit cronico, attivando così, un circolo vizioso molto pericoloso.
L’apporto di particolari elementi dall’esterno, rappresenta dunque, un’utile azione terapeutica che pone l’organismo nelle condizioni di poter riaccendere un meccanismo indispensabile all’azione dei mezzi terapeutici e primario per la sua sopravvivenza.

Magnesio citrato
È un catalizzatore attivante numerosi processi enzimatici tra cui la properdina, le fosforilasi e la fosfatasi alcalina; ha un ruolo significativo nella glicolisi, stimola la fagocitosi e la formazione di anticorpi antitossici, interviene nella prevenzione di problematiche degenerative e neoplastiche.

Ferro gluconato
L’anemia è un disturbo molto frequente nei pazienti oncologici (dal 30 al 90% dei pazienti secondo diversi studi); essa si manifesta con astenia, tachicardia, cardiopalmo, svenimenti, dispnea da sforzo e si associa al peggioramento della qualità di vita ed alla riduzione della sopravvivenza. Le neoplasie possono indurre anemia attraverso diversi meccanismi, come ad esempio l’invasione del midollo osseo da parte delle cellule tumorali, la produzione di mediatori dell’infiammazione che inibiscono l’eritropoiesi o perdite ematiche dovute ad emorragie; in aggiunta i pazienti oncologici spesso soffrono di malnutrizione e vanno incontro a carenze nutrizionali che a loro volta causano anemia. La chemioterapia, a sua volta, induce anemia agendo a discapito dell’emopoiesi con una frequenza variabile a seconda dei farmaci utilizzati; inoltre è stato evidenziato che l’incidenza di anemia aumenta con il numero di cicli di trattamento. Nei pazienti affetti da NSCLC le combinazioni basate sul platino inducono frequentemente anemia a causa di una tossicità combinata (alterazione dell’emopoiesi midollare e riduzione della produzione di eritropoietina correlata a danno renale).

Zinco solfato monoidrato
Lo Zinco fa parte di oltre 200 complessi enzimatici ed è necessario per il corretto funzionamento di molti ormoni, inclusa l’insulina, l’ormone della crescita e gli ormoni sessuali. L’organismo ne contiene da 1,4 a 2,5 g, immagazzinati per lo più nei muscoli, nei globuli rossi e in quelli bianchi. Lo Zinco è un catalizzatore, importante nel coadiuvare l’attività di numerosissimi enzimi; ha ruolo strutturale, rientrando nella composizione chimica dei domini proteici zinc-finger, utili alla regolazione dell’espressione genica; un ruolo regolatorio, intervenendo nella costituzione del doppio strato fosfolipidico di membrana, e contribuendo pertanto al network cellulare; un ruolo immunomodulatore, garantendo la corretta proliferazione e maturazione al livello timico della componente linfocitaria.

Rame gluconato
Svolge azione biocatalitica polivalente entrando in numerose reazioni bichimiche; entra come componente della citocromossidasi, enzima contenuto nei citocromi, che interviene nella fase terminale della catena respiratoria. Svolge un ruolo importante nei fenomeni di ossidoriduzione in rapporto con i gruppi SH. È fondamentale nella formazione dell’emoglobina, svolge azione catalitica verso l’insulina, favorisce l’attività biologica delle vitamine A, B e C, regola il metabolismo calcio-fosforo, come pure l’azione di varie ghiandole endocrine. Il Rame agisce soprattutto stimolando e attivando la funzione del sistema immunitario, favorisce la disintossicazione epatica e ne regola l’attività. Leriche ne promuove l’uso nelle forme cancerose e precancerose.

Sodio molibdato
Nell’uomo sono stati identificati tre enzimi che hanno assoluto bisogno di Molibdeno per il loro corretto funzionamento: la xantinaossidasi, che degrada l’ipoxantina in xantina e successivamente questa in acido urico; l’aldeideossidasi, enzima che riduce le aldeidi prodotte dal normale metabolismo intermedio e che serve anche a disintossicare il fegato dall’aldeide acetica prodotta durante il metabolismo dell’etanolo (assunzione di alcolici); e infine la sulfito ossidasi, anch’essa a principale localizzazione epatica e che ossida gli ioni solfito a ioni solfato (meno tossici). Ha spiccate capacità antiossidanti, quindi protegge le cellule dall’invecchiamento. Sono in corso studi riguardo la capacità del Molibdeno di proteggere dai tumori all’esofago, aiuta l’organismo nell’attività di disintossicazione. Una carenza di Molibdeno sembra provocare, maggiore predisposizione ai tumori all’esofago, nausea, vomito, senso di disorientamento, asma.

Selenio-metionina
È l’analogo strutturale di un amminoacido essenziale, la metionina, in cui l’atomo di zolfo è sostituito da uno di selenio. Le caratteristiche biochimiche di metionina e selenio-metionina sono simili. La Selenio-metionina svolge attività epatoprotettiva. Prescritta a dosaggi bassissimi, è utilizzata soprattutto in neoplasie polmonari, epatiche o in tumori complicati da patologie degenerative. La molecola potenzia gli effetti antiossidanti e antiradicali liberi di vitamine e melatonina, e ha proprietà citostatiche. La sintesi con la metionina consente di utilizzare questi effetti positivi del selenio senza danni epatici. Sono numerosi gli studi clinici su varie patologie tumorali, in particolare i riscontri positivi sono più evidenti e numerosi nei tumori polmonari, prostatici e del colon.

Per sfogliare la linea Kappaphyt clicca qui

Biogroup

Informazioni aggiuntive
Brand

Biogroup

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “KAPPAPHYT 9”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shipping & Delivery

MAECENAS IACULIS

Vestibulum curae torquent diam diam commodo parturient penatibus nunc dui adipiscing convallis bulum parturient suspendisse parturient a.Parturient in parturient scelerisque nibh lectus quam a natoque adipiscing a vestibulum hendrerit et pharetra fames nunc natoque dui.

ADIPISCING CONVALLIS BULUM

  • Vestibulum penatibus nunc dui adipiscing convallis bulum parturient suspendisse.
  • Abitur parturient praesent lectus quam a natoque adipiscing a vestibulum hendre.
  • Diam parturient dictumst parturient scelerisque nibh lectus.

Scelerisque adipiscing bibendum sem vestibulum et in a a a purus lectus faucibus lobortis tincidunt purus lectus nisl class eros.Condimentum a et ullamcorper dictumst mus et tristique elementum nam inceptos hac parturient scelerisque vestibulum amet elit ut volutpat.

About brand
E' una piccola e giovane azienda fondata ed animata da persone con grande storia e consolidata competenza nel mondo del naturale. Un Comitato Scientifico qualificato, composto da professionisti di comprovata esperienza nel campo della Medicina Naturale, assicura serietà e sicurezza, rappresentando, nel contempo, l’avanguardia nel campo della ricerca e dell’applicazione clinica. I laboratori di produzione offrono garanzia di competenza e rigore metodologico tali da ottimizzare la qualità del loro certosino lavoro. Il risultato finale è rappresentato da prodotti a base di piante officinali e di estratti vegetali aventi una formulazione veramente originale nel campo della fitoterapia.